“Questa mattina, in commissione Bilancio, abbiamo avuto modo di confrontarci con il nuovo Dirigente incaricato, Avv. Agostino Rosselli, per entrare tecnicamente nel merito delle prossime tappe che ci attendono, a seguito della dichiarazione di dissesto – scrive Bianca Rende.

Alla luce di quanto appreso, diventa sempre più urgente e necessaria la nomina dell’organismo straordinario di liquidazione. Abbiamo già scritto al Prefetto, per sollecitare il Ministero in questo senso, ma penso si debba tornare a farlo perché settori fondamentali della vita amministrativa cittadina sono alla paralisi.

Ora, si sta lavorando con i dodicesimi, sui servizi indispensabili, il pagamento stipendi e l’adempimento di obbligazioni contrattuali sui crediti maturati a partire dal 01.01.2020. Tutti i debiti del Comune maturati entro la data del 31 dicembre 2019 appartengono alla competenza esclusiva dell’OSL. Entro tre mesi dalla nomina dell’organo straordinario di liquidazione – continua Bianca Rende – andrà approvato in Consiglio il nuovo Bilancio di previsione stabilmente riequilibrato ed inviato al Ministero per l’approvazione. Qualora il Ministero non approvi, la normativa prevede che il Consiglio si sciolga e debba essere nominato un commissario.

Da qui – conclude – l’importanza del prossimo Bilancio, che non potrà più essere redatto nelle segrete stanze e approvato ciecamente da una maggioranza fedele e acritica, se vorrà passare il vaglio ministeriale e rispondere ai veri #bisogni e alle tante #emergenze della città”.